CONDIVIDI

L’IFA 2015 è stata un’eccellente occasione per Acer per mostrare i risultati dei suoi ultimi sforzi nel campo del gaming PC, settore che sta conoscendo una seconda giovinezza grazie all’avvento dei monitor ad alta risoluzione.

Acer Predator Z35 è il monitor di punta dei 4 modelli presentati all’IFA. Z35 è un chiaro riferimento alle dimensioni, pari a ben 35 pollici con rapporto d’aspetto (aspect ratio) “Ultra-wide” 21:9, capace di assicurare una piena esperienza “immersiva” al gamer, anche grazie alla curvatura del display.

Z35-predator-acer-monitor

La risoluzione si ferma a 2,560×1,080 pixel (inferiore rispetto ai 3440x1440pixel dell’Asus ROG Swift PG348Q, anch’esso presentato ad IFA 2015), con frequenza di refresh a 144Hz, overclockabile, secondo Asus, a 200Hz.

E’ anche possibile ruotare lo schermo e regolarne l’altezza entro un range di 130mm. Il monitor è capace inoltre di una discreta qualità sonora (nei limiti degli altoparlanti integrati), frutto di 2 speaker integrati da 9W con suono DTS, ed è dotato di porte HDMI e DisplayPort, oltre agli ingressi USB 3.0 (5 in totale, uno sopra e 4 in basso).

z35-predator-acer-monitor-caratteristiche-specifiche

Acer Predator Z35 si basa su tecnologia NVIDIA G-Sync, che sincronizza il refresh rate del monitor con il render rate della GPU, assicurando quella fluidità e tempi di risposta necessari ai gamer più abili ed esigenti. Acer Predator Z35 sarà disponibile a partire dal mese di Dicembre ad un prezzo di 1100 euro circa per l’Europa. Un prezzo elevato, soprattutto considerando che la risoluzione Acer Predator Z35 non si spinge ai 4K tanto attesi. Un’occasione sprecata?

z35-caratteristiche-acer